New Updates
Sidebar
Recent posts from different topics.

21 maggio 2018

Sbriciolata con crema di nocciole


Un dolce delicato e raffinato, che riesce sempre a stupire e conquista per la bontà! La Sbriciolata con crema di nocciole è una proposta facile e veloce, mai niente di più semplice da preparare e subito pronto. Una torta ricca e versatile, molto friabile, la ricetta prevede una lavorazione breve dell'impasto lasciandolo il più possibile sbricioloso. Un dolce secco delizioso, che racchiude un ripieno goloso, perfetto da gustare come dessert a fine pasto e l'ideale per ogni occasione. Una torta unica e speciale, la sua caratteristica è di non essere servita tagliata a fette, ma a pezzi, con tutta la ricchezza del sapore e irresistibile croccantezza.


La scelta ideale...
Per la realizzazione delle Sbriciolata con crema di nocciole ho scelto l'ottimo burro Lurpak classico, il vero burro danese garantito di altissima qualità, prodotto da panna fresca e completamente privo di sale. Perfetto per la preparazione di un dolce molto friabile, come la Sbriciolata, dove l'ingrediente principale è un buon burro! Lupark è caratterizzato dalla cremosità, freschezza e leggermente aromatico, l'ideale per ogni impiego regalando più gusto ai piatti, prezioso alleato ed essenziale in cucina.


Ingredienti

Per la frolla:
300 g di  farina 00
120 g di burro Lurpak classico
100 g di zucchero
1 uovo intero
scorza di limone o
aroma di vaniglia
8 g di lievito per dolci
Per il ripieno:
crema di nocciole q.b.

zucchero a velo, per spolverizzare

Attrezzature utili: Stampo a cerniera da 22 cm di diametro.


Procedimento

In una ciotola, mettere la farina setacciata con il lievito, lo zucchero e unire l'uovo con il burro a pezzetti, aromatizzare con la buccia grattugiata del limone. Lavorare con la punta delle dita, velocemente in modo da ottenere una sbriciolatura grossolana.
Invece, se si preferisce non fare la frolla a mano e utilizzare un mixer, basta mettere tutti gli ingredienti e azionare per pochi secondi.
Rivestire lo stampo con la carta forno (o imburrare e infarinare) e disporre metà del composto sul fondo, sbriciolando con le mani, rivestire anche i bordi. Disporre sopra lo strato di crema di nocciole a cucchiaiate. Coprire con il composto restante e infornare per circa 35 minuti, fino a doratura. Una volta pronta la torta, lasciare raffreddare. Spolverizzare di zucchero a velo, prima di servire.


Prova una variante!
Un'ottima alternativa consiste nel sostituire 50 g di farina con farina integrale, oppure con le mandorle o le nocciole tritate.


. Prova la versione fresca della Sbriociolata alle fragole QUI; mentre per la versione rustica della Sbriciolata ai cereali con ricotta e gocce di cioccolato QUI.


A presto con novità imperdibili!




Pubblicato da Seddy

Sbriciolata con crema di nocciole

17 maggio 2018

Sfogliata di carote e zucchine croccanti


Semplice e delicata, la Sfogliata di carote e zucchine croccanti è molto veloce da preparare. Una torta salata ottima da proporre in questa stagione, perfetta da consumare in casa o nei pic nic fuori porta. Raffinata, gustosa e originale, la Sfogliata è composta da un guscio di pasta sfoglia e un ripieno cremoso al profumo di menta, che avvolge carote e zucchine croccanti. La ricetta ideale per ogni occasione, uno sfizio salato stuzzicante, adatto per un elegante buffet o per accompagnare un aperitivo in terrazza, una specialità di sicuro successo!


Sfogliata di carote e zucchine croccanti

Ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia
Per il ripieno:
250/300 g di besciamella leggera Chef (Degustabox)
1 uovo
1 cucchiaio di formaggio grattugiato
foglie di menta
2 zucchine
3 carote 
pangrattato q.b.
sale
pepe

Accessori utili: tappetino microforato e fascia inox microforata quadrata (190x190x35 mm) Pavonidea


Procedimento


Stendere il rotolo di pasta sfoglia, direttamente con la carta da forno nella base quadrata microforata.  In una ciotola mettere la besciamella, unire l'uovo, il formaggio grattugiato, la menta tritata, aggiustare di sale e amalgamare bene.
Distribuire il composto del ripieno sulla base di sfoglia bucherellata e cosparsa di pangrattato, sistemare le verdure affettate sottilmente e arrotolate, alternandole per colore.
Spennellare la superficie con un filo di olio extravergine di oliva, salare e pepare.
Infornare a 200°C per 30-35 minuti circa. Servire la crostata salata di verdure tiepida o fredda.


Pubblicato da Seddy

Sfogliata di carote e zucchine croccanti

15 maggio 2018

Sachertorte


Per la rubrica "Un Mondo di Sapori" di Cuore di Sedano, dedicata alle ricette straniere, la proposta della mitica Sachertorte, una torta goduriosa al cioccolato dalla glassa lucida, morbida e compatta, infallibile! La Sachertorte è molto più di una semplice torta, la Sacher è un simbolo, rappresenta parte dell'identità austriaca nel mondo. La sua storia di successo, è iniziata in maniera del tutto unica nel 1832, quando il suo inventore, Franz Sacher, un giovane apprendista cuoco, dovette sostituire lo chef di corte del principe Metternich e creare un nuovo dessert. Il suo talento e la sua fortuna emergono proprio in quella occasione, il cuoco del principe, un francese della grande cuisine si ammalò il giorno in cui a palazzo era stata organizzata una grande soirée, per la quale era stato richiesto un dolce speciale. La Sachertorte fu un vero successo! Adesso l'autentica torta viene preparata in uno stabilimento appositamente costruito nei pressi dell'Hotel Sacher, mentre la ricetta originale di Franz Sacher è rimasta inalterata dal 1832, protetta in cassaforte come un tesoro. Questa proposta è una variante semplificata, che regala una torta molto simile nel sapore alla vera "Sacher".



Sachertorte 

Ingredienti
70 g di burro a temperatura ambiente
55 g di zucchero a velo
aroma di vaniglia
3 tuorli
3 albumi
65 g di cioccolato fondente 62% di cacao  Decora
55 g di zucchero semolato
70 g di farina setacciata
un pizzico di sale
Per la farcitura:
confettura di albicocche Natura&Tradizione Vis
Per la glassa:
100 g di zucchero semolato
60 ml di acqua
75 g di cioccolato fondente 62% di cacao Decora
Per la decorazione:
Roselline di zucchero Decora
Per servire: panna montata q.b.

Accessori utili: stampo da 18-20 cm Decora


Procedimento

In una planetaria (o con fruste elettriche), mescolare il burro ammorbidito con lo zucchero a velo, un pizzico di sale e la vaniglia, fino a ottenere un impasto cremoso.
Incorporare lentamente, uno alla volta, i tuorli d'uovo e montare il tutto finchè non si avrà un composto bianco e spumoso.
Fare sciogliere a bagnomaria il cioccolato e unirlo al composto quando raggiungerà la temperatura di 55°C.
Montare a neve lucida glia albumi, versando poco alla volta lo zucchero da quando iniziano a schiumare; aggiungerli all'impasto in 2 volte, con la farina setacciata.
Versare l'impasto in uno stampo imburrato e infarinato, uniformare la superficie con una spatola e cuocere per 35/40 minuti nel forno a 170°C.
Sfornare la torta e capovolgerla su una griglia per dolci, facendola raffreddare completamente.
Tagliare la torta orizzontalmente a metà con un coltello seghettato, farcire un disco con uno strato confettura di albicocche, sovrapporre l'altro disco. Spalmare di confettura anche la superficie esterna, lati compresi.
Per preparare la glassa, fare bollire a fuoco vivo lo zucchero e l'acqua per 5 minuti, quindi lasciare raffreddare un poco. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria e incorporarlo alla miscela di acqua e zucchero, continuando sempre a mescolare, in modo tale da ottenere una glassa densa e liscia. Quando raggiungerà la temperatura di 37°C e coprirà il cucchiaio, versare la glassa ormai tiepida sulla torta in una sola volta, con un unico rapido movimento, spargendola sulla torta. Fare asciugare per qualche ora in frigo, fino a quando la glassa non si sarà completamente solidificata.
tagliare a fette e servire con panna montata. 
La ricetta della Sachertorte è tratta dal libro Sacher Il ricettario della grande cucina austriaca di Gurtler e Wagner.

Consigli e Segreti
Per controllare la corretta consistenza della glassa, provate a farla scorrere su un cucchiaio di legno: dovrebbe raggiungere lo spessore si qualche millimetro.
Fare attenzione che la glassa non si indurisca, altrimenti una volta asciutta, sarà opaca e non avrà la sua tipica brillantezza.



Pubblicato da Seddy

Sachertorte

12 maggio 2018

Torta di Savoia al cacao


La Torta di Savoia - Gâteau de Savoie (o Biscuit de Savoie) è un dolce molto leggero e gustoso. La ricetta del Gâteau di Savoie risale al IV secolo, ai tempi del conte Amédéé VI, si attribuisce l'origine al suo pasticciere, rielaborata nei secoli successivi per una maggiore leggerezza. Un dolce raffinato, composto da uova, farina, amido, un'aroma a scelta per esaltarne il gusto, la forma con scanalatura lo rende accattivante. Una torta facile da realizzare, simil pan di Spagna, dal composto ben areato, la sua morbidezza si ottiene dagli albumi montati a neve e incorporati delicatamente. La versione con l'aggiunta di cacao e granella di nocciole, lo rende ancora più gustoso, l'ideale di dessert da servire con cioccolato, panna e frutta, adatto a tutte le occasioni. Soffice come una nuvola, la croccantezza dello zucchero che lo avvolge, una vera delizia per il palato!


Torta di Savoia al cacao

Ingredienti

4 uova
40 g di farina 00
40 g di amido di mais o fecola di patate
20 g di cacao amaro
80/100 g di zucchero
20 g di granella di nocciole

burro e zucchero semolato, per lo stampo

zucchero a velo, per spolverizzare


Procedimento

Preriscaldare il forno a 230° C.
Imburrare lo stampo, cospargere di zucchero e mettere da parte in frigorifero.
Setacciare la farina con l'amido e il cacao.
In una planetaria (o con lo sbattitore elettrico) montare gli albumi a neve aggiungendo lo zucchero in 3 volte da quando inizia a schiumare. Quando si forma il classico becco d'uccello sulla frusta, ridurre la velocità e aggiungere i tuorli d'uovo poco alla volta.
Incorporare a mano la miscela di farina, amido e cacao amaro, delicatamente, con movimenti dal basso verso l'alto. Infine, aggiungere la granella di nocciole.
Versare l'impasto nello stampo e infornare 5 minuti a 230° C, abbassare la temperatura 130° C e continuare la cottura per 40-45 minuti circa. Controllare la cottura facendo la prova stecchino. Sformare la torta su una gratella e lasciare raffreddare. Cospargere con lo zucchero a velo prima di servire.


Prova una variante!
. Si può cuocere la torta in uno stampo dai bordi bassi e più largo dal diametro più largo.
. A piacere, si può farcire con crema di nocciole, creme varie, panna, ecc.




Pubblicato da Seddy

Torta di Savoia al cacao

9 maggio 2018

Polpette di ricotta al sugo di pomodoro


Per la rubrica "Ricette Gioiello", che comprende tutte le ricette del cuore - quelle preziose tramandate da madre a figlia, la proposta delle Polpette di ricotta al sugo di pomodoro, una ricetta squisita della tradizione calabrese. Molto saporite, morbide e delicate, le polpette di ricotta rappresentano un esempio di cucina semplice, dove l'esaltazione dei sapori avviene solo con l'impiego di pochi ingredienti genuini, dando vita sapientemente a gustose e sane pietanze. La versione al sugo di pomodoro cremoso, denso e profumato al basilico, è una preparazione perfetta da presentare come secondo piatto vegetariano, nonchè un suggerimento ideale per il condimento della pasta lunga o corta e di vari formati, eventualmente modellando polpettine di dimensioni più piccole, può costituire un primo piatto davvero eccellente!


La scelta ideale...
Il Made in Italy
Per preparare le Polpette di ricotta al sugo di pomodoro, la scelta di utilizzare Pomì, la passata di pomodoro densa e profumata, per ottenere un condimento cremoso e piacevole al palato. Un prodotto 100% italiano, solo pomodori freschi e sale. L'azienda Pomì seleziona accuratamente i semi e i campi dove far crescere il prodotto; coltiva le terre nel rispetto dell'ambiante e dell'uomo; raccoglie i frutti migliori maturati al sole, lavorando il pomodoro fresco a poche ore dalla raccolta, garantisce il passaggio della filiera: dai campi al confezionamento del prodotto. La Coltura del Benessere seleziona i prodotti lavorandoli e conservandoli direttamente nell valley tra Parma, Piacenza e Cremona.


Polpette di ricotta al sugo di pomodoro

Ingredienti

Per le polpette:
250 g di ricotta
100 g di pane raffermo
1 uovo
latte q.b.
1 ciuffo di prezzemolo
sale
Per il sugo al pomodoro:
400 g di passata di pomodoro Pomì
30 ml di olio extravergine di oliva
basilico
sale


Procedimento


Mettere il pane a bagno in una ciotola, lasciarlo ammorbidire per qualche minuto.
Aggiungere al pane ben strizzato, la ricotta, l'uovo, il prezzemolo e aggiustare di sale.
Con il composto formare delle palline leggermente schiacciate. In una padella antiaderente, mettere l'olio, il pomodoro, il basilico e il sale, unire le polpette di ricotta e cuocere a fuoco basso per 10-15 minuti (nel caso aggiungere un pò di acqua), con il coperchio e rigirando le polpette di tanto in tanto. 
Servire le polpette ben calde condite con il sugo saporito.






Pubblicato da Seddy

Polpette di ricotta al sugo di pomodoro

7 maggio 2018

Brioches al burro



Il buongiorno si vede dal mattino, iniziando bene la giornata con una classica colazione sana e nutriente. Le Brioches al burro sono dolci delizie fatte in casa, ricche di fragrante bontà, perfette per accompagnare il cappuccino o il caffè, particolarmente soffici e saporite per il burro, l'ingrediente principale di alta qualità, che gli conferisce il massimo del gusto. Una proposta genuina, di brioches semplici da preparare, molto versatili nelle graziose forme svariate e dimensioni, morbidi intrecci lasciano spazio alla fantasia rendendole sempre più accattivanti. L'ideale da servire in ogni momento della giornata, ottime da gustare farcite a merenda, straordinariamente buone!


La scelta ideale...
Per la realizzazione delle Brioches al burro ho scelto l'ottimo burro Lurpak classico, il vero burro danese garantito di altissima qualità, prodotto da panna fresca e completamente privo di sale. Perfetto per la preparazione di un dolce molto soffice, come la Brioche al burro, dove l'ingrediente principale è un buon burro! Lupark è caratterizzato dalla cremosità, freschezza e leggermente aromatico, l'ideale per ogni impiego regalando più gusto ai piatti, prezioso alleato ed essenziale in cucina.


Brioches al burro

Ingredienti

500 g di farina (metà 00 e metà di forza)
60 g di zucchero
1 cucchiaino di miele o malto
80 ml di latte intero
150 g uova
150 g di burro Lurpak classico ammorbidito
aroma di vaniglia bourbon
scorza, limone bio
7 g di sale
15 g di lievito di birra fresco

1 uovo, sbattuto con un pizzico di sale,
+ latte, per spennellare


Procedimento

In un'impastatrice, iniziare l'impasto con la farina, il lievito sbriciolato, il latte, il miele o il malto. Lavorare a velocità media, dopo 5 minuti aggiungere le uova gradualmene fino all'incordatura. Inserire gli aromi e poco alla volta il burro, facendo assorbire adagio. Infine, unire il sale. Lavorare bene, fino ad avere un impasto liscio e omogeneo. 
Trasferire il composto su un piano di lavoro infarinato, pirlare (risvoltando sotto la pasta dei lati). Coprire l'impasto e mettere a riposare in frigo per 1h.
Una volta riportato a temperatura ambiente, dividere l'impasto in pezzi uguali da 50 g, rotolare ogni pezzo tra le mani  e formare palline perfettamente tonde. Mentre per le brioche intrecciate a 4 capi, pesare 4 pezzi da 20 g, formare dei filoncini e intrecciare alternando in senso orario e antiorario.
Sistemare le palline in 2 stampi foderati con carta da forno, coprire e fare lievitare fino al raddoppio del volume: ci vorranno circa 2h. 
Preriscaldare il forno a 180°/200°C.
Spennellare le brioches lievitate con la miscela di uovo sbattuto e latte, a piacere cospargere qualcuna con granella di zucchero.
Infornare e cuocere per circa 15 minuti o finchè non saranno dorate. Fare raffreddare su una griglia.




Pubblicato da Seddy

Brioches al burro